Diese Website verwendet Cookies. Cookies werden zur Benutzerführung und Webanalyse verwendet und helfen dabei, diese Website besser und benutzerfreundlicher zu machen. Wenn Sie keine Aufzeichnung wünschen können Sie diese unter Datenschutzhinweis deaktivieren.

LE 5 DOMANDE PIÙ FREQUENTI

E LE RELATIVE RISPOSTE

– Per via dell’elettronica sensibile presente a bordo del veicolo, in generale per l’avviamento d’emergenza è concesso utilizzare solo un Booster Banner (avviatore d’emergenza).

– L’avviamento d’emergenza da auto ad auto può provocare picchi di tensione, in fase di scollegamento, che a loro volta causano danni, a volte perfino irreparabili, all’elettronica di bordo.

– Pertanto, in caso di uso dei cavi di avviamento ausiliario, seguire le seguenti istruzioni!

– In caso di avviamento d’emergenza con cavi ausiliari, si consiglia di utilizzare cavi di avviamento omologati (per esempio a norma DIN 72 553). – Attenersi alle istruzioni d’uso dei cavi di avviamento.

– Collegare solo batterie con la stessa tensione nominale.

– Collegamento: spegnere il motore di entrambi i veicoli! Collegare innanzitutto tra loro i due poli positivi 1 e 2, quindi collegare il polo negativo del veicolo erogatore 3 a un punto metallico nudo sul veicolo con batteria scarica 4 lontano dalla batteria (seguire le indicazioni della casa automobilistica).

– A questo punto avviare il veicolo con batteria scarica per max 15 s, senza avviare il veicolo erogatore.

– Scollegamento: scollegare i cavi nell’ordine inverso.

Banner Starthilfegerät, Booster, Jump Starter,

Per ottenere un lungo ciclo di vita della batteria, è opportuno seguire le seguenti indicazioni:

- Mantenere pulita e asciutta la superficie della batteria.

- Controllare periodicamente il livello dell’acido e rabboccare con acqua desalinizzata o demineralizzata, se necessario. Non rabboccare mai l’acido. In caso di elevata perdita di acqua, è opportuno far controllare da un tecnico il regolatore di carica.

- Non utilizzare i cosiddetti prodotti migliorativi.

- Lo stato di carica della batteria può essere controllato misurando la densità dell’acido o la tensione a riposo. Se la densità dell’acido è inferiore a 1,24 kg/l o la tensione di riposo è inferiore a 12,50 V, la batteria è da ricaricare.

- Per i veicoli ad uso stagionale si consiglia una carica di compensazione da eseguire due volte all’anno con caricabatterie esterno o con dispositivo di mantenimento di carica.

 

In ogni caso la batteria deve essere ricaricata completamente prima della messa fuori servizio.

 

Running Bull AGM/BackUp: lo stato di carica può essere determinato esclusivamente attraverso la tensione di riposo. Se la tensione di riposo è ≤ 12,50 V, la batteria è da ricaricare. Non è possibile misurare la densità dell’acido né rabboccare la batteria con acqua distillata. La batteria si danneggerebbe irreparabilmente.

– Se si tratta di una batteria wet, controllare il livello dell’elettrolito prima della ricarica; se necessario, rabboccare la batteria con acqua demineralizzata o distillata fino alla marcatura max. dell’acido o fino a 15 mm sopra il bordo superiore della piastra.

 

È opportuno smontare la batteria prima di effettuare la ricarica, onde evitare danni al veicolo? Si deve prestare attenzione al tipo di caricabatterie utilizzato. Nelle istruzioni d’uso della casa automobilistica o in quelle del produttore del caricabatterie, spesso si trovano consigli preziosi per la ricarica sulla vettura. In generale i caricabatterie completamente automatici (tensione di carica limitata a max 14,8 V) sono molto adatti per la ricarica della batteria montata sul veicolo.

Se il caricabatterie in uso ha una modalità automatica con tensioni >15,9 V, è assolutamente necessario staccare la batteria dall’elettronica di bordo o smontarla dal veicolo. Nel peggiore dei casi le centraline installate potrebbero danneggiarsi irreparabilmente a causa delle sovratensioni, in tal caso il danno sarebbe enorme! Attenzione: per lo scollegamento della batteria seguire le indicazioni della casa automobilistica.

 

– Le batterie devono essere ricaricate solo ed esclusivamente con corrente continua. Collegare il polo positivo (+) della batteria al polo positivo (+) del caricabatterie e il polo negativo (-) al polo negativo (-) del caricabatterie.

– Attivare il caricabatterie solo dopo aver collegato la batteria. Disattivare il caricabatterie solo al termine della ricarica.

– La corrente di ricarica consigliata non dovrebbe superare un decimo della capacità. (es. 44 Ah: 10 = 4,4 A corrente di ricarica).

– La temperatura dell’acido durante la ricarica non deve superare i 55 °C. Interrompere la ricarica in caso di superamento.

– Assicurare una buona ventilazione durante la ricarica.

- I tappi della batteria non devono essere aperti.

- Tenere conto che la capacità prelevata deve essere ricaricata di 1,2 volte (es.: capacità prelevata 30Ah --> ricarica 36Ah!)

- La ricarica è terminata quando la corrente tende verso 0 o non scende più oppure quando il caricabatterie automatico si spegne.

 

Per batterie wet in stato di scarica profonda si consiglia una tensione di ricarica di 16 V (staccare assolutamente la batteria dall’elettronica di bordo)!

 

Attenzione: durante la ricarica si forma un gas tonante altamente esplosivo! Divieto di fumare, di usare fiamme libere e altre fonti di accensione e di produrre scintille!

 

Running Bull AGM/BackUp: Ricaricare solo ed esclusivamente con caricabatterie a tensione regolata (max 14,8 V)! Utilizzando caricabatterie convenzionali, a tensione non regolata, si causa un danno irreparabile alla batteria per effetto della sovraccarica e si provoca una fuoriuscita dell’elettrolito!

Durante i periodi di non utilizzo o di sosta prolungata (periodo di fermo o sosta invernale) smontare la batteria e riporla in luogo asciutto e fresco (al riparo dal gelo). Caricare completamente la batteria e ricaricarla se si rileva una tensione di riposo inferiore a 12,50 V o collegarla a un caricabatterie di mantenimento (es. Banner Accucharger).

 

Preferibilmente utilizzi i caricabatterie a tensione regolata (Banner Accucharger). Questi apparecchi eseguono il processo di ricarica automaticamente. Può utilizzare i seguenti caricabatterie in relazione alla capacità della batteria:

3-20 Ah - Banner Accucharger 6/12V 2A - Cod. art. 1240000020

> 20 Ah - Banner Accucharger 12V 3A - Cod. art. 1240000030

 

- Smontare la batteria dal veicolo e scollegare assolutamente il cavo della batteria (scollegare per primo il polo negativo). Attenzione: in assenza di alimentazione possono andare persi i dati del computer di bordo, della radio, ...!

- Prima di tutto collegare il caricabatterie alla batteria e poi accendere. Dopo la carica, spegnere innanzitutto il caricabatterie, quindi scollegare la batteria.

- Corrente di carica: max 1/10 Ampere della capacità della batteria.

- Interrompere la carica in presenza di temperature superiori a +55 °C.

- Dopo la carica controllare il livello dell’elettrolito o aggiungere acqua demineralizzata, se necessario (vale solo per le batterie wet, non per AGM, GEL e AGM PROfessional!).

- Assicurare una buona ventilazione dell’ambiente! Durante la carica si forma gas tonante esplosivo. Evitare assolutamente di fumare, di usare fiamme libere e produrre scintille!

Banner Accucharger, Ladegerät, Lader, Erhaltungsladung, Ausgleichsladung

Per sfruttare tutta la potenza e la vita utile della batteria, è necessario caricarla completamente prima di procedere al montaggio (1. + 2.).

 

1. Bike Bull

Preparazione: l’apertura di degassificazione è chiusa e deve essere aperta prima della messa in funzione. Per fare questo, rimuovere il tappo di protezione e tagliare l’estremità del tubo di degassificazione. Riempimento: rimuovere tutti i tappi della batteria. Utilizzare esclusivamente l’acido speciale (densità 1,28 kg/l) fornito insieme alla batteria in contenitori di plastica speciali. Riempire fino alla tacca MAX, poi lasciare riposare la batteria per 30 minuti. Attenzione: conferire i contenitori dell’acido con i residui di acido al centro di raccolta per sostanze problematiche. L’acido residuo non deve essere disperso nella rete fognaria. Smaltire i contenitori vuoti dell’acido come rifiuto domestico insieme alla plastica. Messa in funzione: per sfruttare tutta la potenza della batteria, è necessario caricarla completamente dopo il riempimento con acido e prima di procedere al montaggio. Caricare la batteria per circa 5-10 ore fino a max 1/10 della capacità della batteria (Ah) secondo le istruzioni d’uso del caricabatterie o della batteria. La capacità della batteria si deduce dalle cifre 2 e 3 del numero DIN apposto sulla singola confezione: se, per esempio, il numero è 509 14, la capacità della batteria è 9 Ah, la corrente di carica quindi è circa 0,9 A. Dopo la carica, controllare il livello dell’acido e rabboccare con acqua demineralizzata in caso di necessità. Chiudere di nuovo la batteria con i tappi. Manutenzione: non lasciare mai scendere il livello dell’acido al di sotto della tacca MIN. Per il rabbocco utilizzare esclusivamente acqua demineralizzata (desalinizzata o distillata secondo VDE 0510). 

Nota bene: la Bike Bull non può essere montata in posizione inclinata!

 

2. Bike Bull AGM

Preparazione: rimuovere il sigillo della batteria solo poco prima del riempimento. Si udirà un leggero sibilo. Riempimento: utilizzare esclusivamente l’acido speciale (densità 1,32 kg/l) fornito insieme alla batteria in contenitori di plastica speciali. Lasciare riposare la batteria per 30 minuti. Dopo il riempimento la batteria viene chiusa con i tappi a listello e non può più essere riaperta. L’apertura della batteria causerebbe un danno irreparabile. Attenzione: conferire i contenitori dell’acido con i residui di acido al centro di raccolta per sostanze problematiche. L’acido residuo non deve essere disperso nella rete fognaria. Smaltire i contenitori vuoti dell’acido come rifiuto domestico insieme alla plastica. Messa in funzione: per sfruttare tutta la potenza della batteria, è necessario caricarla completamente dopo il riempimento con acido e prima di procedere al montaggio. Caricare la batteria per circa 5-10 ore fino a max 1/10 della capacità della batteria (Ah) secondo le istruzioni d’uso del caricabatterie o della batteria. La capacità della batteria si deduce dalle cifre 2 e 3 del numero DIN apposto sulla singola confezione: Se, per esempio, il numero è 518 21, la capacità della batteria è 18 Ah, la corrente di carica quindi è circa 1,8 A. 

Nota bene: la Bike Bull AGM non può essere montata in posizione inclinata!

 

3. Bike Bull GEL, AGM PROfessional

Messa in funzione: la batteria è precaricata e può essere montata immediatamente.

Nota bene: la Bike Bull GEL / Bike Bull AGM PROfessional non può essere montata in posizione inclinata!

 

Nota generale: si consiglia l’utilizzo di un caricabatterie a tensione regolata - Banner Accucharger 6/12V 2A o 12V 3A.

Attenzione: non montare mai una batteria esente da manutenzione (AGM, GEL, AGM PROfessional) su una moto senza regolatore di carica; la tensione di carica non deve superare il valore massimo di 14,8 V!

Bike Bull Motorradbatterie Inbetriebnahme